loading
loading
    Chi siamo    bonechi    Contattaci    bonechi    Novità    bonechi    Il tuo viaggio    bonechi    Seguici suSeguici su facebookSeguici su Twitter
editrice bonechi  
Appunti di viaggio: VENEZIA, UN ROMANTICO WEEKEND.
Venezia, un romantico weekend.

Venezia, un romantico weekend.

Bastano pochi giorni per visitare Venezia, e febbraio è il mese perfetto per scoprirla in tutto il suo affascinante mistero. Per un mese infatti la città è invasa dalle raffinate maschere della tradizione veneziana. Dal primo weekend, detto "Carnevalino", in cui si può ammirare la sfilata delle maschere sul Canal Grande, fino alla chiusura del Carnevale, con la sfilata notturna. Prima tappa è Piazza San Marco, illuminata dal sole o bianca di neve, la mattina, quando l'acqua della laguna invade la Basilica per quasi mezzo metro. In questo periodo è ancora più spettacolare perchè i Veneziani amano indossare le loro maschere più belle e passeggiarvi, facendosi ammirare dai turisti e prestandosi per una foto. Il modo migliore per godere la città è però visitarla dall'acqua. Il vaporetto sul Canal Grande in mezz'ora vi permetterà di vedere le meravigliose facciate dei palazzi storici che si affacciano sul canale. Infine, perdetevi per i sestieri, le calle e i campi della città, fermandovi ad ammirare le chiese o per degustare un'ombra e un cicheto.

Dove dormire: Hotel Santa Marina. sul campo omonimo. Un quattro stelle in un elegante palazzo storico, recentemente ristrutturato. Offre a seconda del periodo vantaggiosi prezzi.

Dove mangiare: la cucina veneziana offre una grande varietà di pesce freschissimo. Osteria Al Ponte "La Patatina": a San Polo, un ottimo indirizzo dove degustare la vera cucina veneta. Non perdete il trionfale antipasto di pesce, composto da assaggi di gamberetti, polpo, cappesante, totani, baccalà, e le deliziose bistecche di tonno, appena scottate. Per noi il miglior indirizzo in città, per l'ottimo rapporto qualità prezzo.
Osteria Giorgione: a Cannaregio, un'osteria storica, risalente al 1885, offre i piatti della tradizione con garbo, in un ambiente intimo e rilassato. Tagliolini al nero di seppia, baccalà con l'immancabile polenta, sono alcuni dei piatti che potrete degustare. Un po' più caro rispetto alla media.
Osteria Ae Sconte: a San Lio, una trattoria luminosa che si affaccia su una graziosa piazzetta. Non delude nè per il menu nè per il conto finale. Vi consigliamo i primi di pesce, davvero notevoli.
Da Mario: a Fondamenta de la Malvasia Vecchia, l'osteria dei gondolieri, vanta l'assenza di freezer, assicurando così il pescato del giorno. Piatti non particolarmente abbondanti nè elaborati, ambiente familiare, conto superiore alle aspettative, ma nel complesso esperienza piacevole.